Fascite Plantare

Fascite Plantare

Introduzione

La fascite plantare è una causa comune di dolore del tallone che può portare ad un cambiamento patologico-degenerativo del tessuto simile a quello che si osserva nella spalla del tennista. Casi gravi o prolungati di fascite plantare possono portare al parziale o completo strappo dello spessore di questo importante tessuto connettivo. La fascia plantare incapsula il muscolo del piede, che è responsabile del supporto dell’arco del piede e resiste ad una tensione approssimativamente pari a due volte quella del peso corporeo. Una debole flessibilità del polpaccio può contribuire allo sviluppo della fascite plantare.

Cause:

  • Cambiamento o un aumento dell’attività
  • Assenza di supporto dell’arco
  • Mancanza di flessibilità dei muscoli del polpaccio
  • Sovrappeso
  • Lesione improvvisa
  • Utilizzo di scarpe poco ammortizzate su terreni duri
  • Stare troppo tempo in piedi

Trattamenti usuali:

  • Ghiaccio
  • Riposo
  • Stretching
  • Terapia ad onde d’urto
  • In casi gravi può rendersi necessaria un intervento chirurgico

Utilizzo di Fattori di Crescita nelle Fasciti Plantari: Risultati Clinici

Casi: 9 Pazienti affetti da Fascite Plantare cronica

Trattamento: Singola applicazione del PRP tramite iniezione percutanea

1 2

Protocollo per la Fascite Plantare: Applicazione del PRP

Nota: una concentrato piastrinico di 3-5ml (GPS® II singolo) è il massimo quantitativo che deve essere utilizzato in questa tecnica.

Primo Step:

3

Sistemare il paziente in posizione supina con il piede posizionato in modo ottimale per l’iniezione. Palpare il piede per cercare il punto di maggiore sensibilità.

Secondo Step:

4

Preparare e coprire il paziente in maniera sterile.

Terzo Step:

5

Utilizzando l’ago da 25 e la siringa da 5 incluse nel Kit, infiltrare nella cute, nel tessuto sottocutaneo e nel tendine 2-3ml di anestetico locale nell’area di maggior sensibilità.

Aspettare 2-3 minuti affinché l’anestetico faccia effetto.

 Quarto Step:

6

Nota: Utilizzando l’ago da 22 e la siringa da 10ml forniti dal Kit, introdurre3-5ml di PRP nell’area di maggior sensibilità o più dolorosa.

Quinto Step:

7

Una sola iniezione con più penetrazioni nella fascia (5-7) è sufficiente.

Sesto Step:

8

Medicare sterilmente l’area dell’iniezione. Tenere il paziente in posizione supina per 15 minuti affinché il PRP rimanga localizzato nell’area di somministrazione. Prescrivere al paziente un antidolorifico da utilizzare nelle prime 24-48 ore dal trattamento.

Settimo step:

9

Far indossare al paziente lo stivale-immobilizzatore.  Lo stivale-immobilizzatore deve essere utilizzato per 2-3 settimane successive al trattamento.